Lo studio

La sala d’aspetto

Alla sala d’aspetto si accede tramite un comodo ingresso da via Bismantova. E’ presente una rampa per disabili. Una volta all’interno vi si trovano posti a sedere adeguati all’accesso allo studio, con informazioni riguardanti le modalità delle prestazioni offerte, le modalità generali per l’accesso allo studio, le norme dello studio, le prestazioni erogate dallo studio. Concomitante la sala d’aspetto è presente un bagno con accessibilità per disabili.

DSC_5457

Gli studi operativi

I due studi operativi sono le unità dove si svolgono le prestazioni odontoiatriche. Tali ambienti vengono puliti, disinfettati, sterilizzati tra un paziente e quello successivo (per le metodiche adottate per la disinfezione, vedere “procedure di sterilizzazione”). Ogni studio è composto da un riunito (poltrona) con “autosteril”. A bordo di questa apparecchiatura, sono installate strumentazioni che occorrono per la stragarande maggioranza di interventi (motore implantare, ultrasuoni per detartrasi, turbine, lampada fotopolemizzante, elettrobisturi, ecc.). Lo studio principale è dotato di radiografico. L’arredamento e lineare e minimalista per poter avere maggiore controllo sulle possibili infezioni crociate. In ogni caso ogni strumento, mobile e apparecchio esistente nell’ambiente, compresi telefono e maniglie, vengono protetti all’ingresso di ogni paziente con nuove pellicole monouso. I pavimenti come le pareti e i mobili sono completamente lavabili e disinfettabili.

DSC_5493

DSC_5476

La stanza di sterilizzazione

La sterilizzazione è la stanza dove si opera per garantire la sicurezza e quindi l’eliminazione dagli strumenti, oggetti (adoperati dopo una prestazione) da contaminazioni di virus o/e batteri. In un reparto di questa stanza viene riunito tutto il materiale a rischio, per poi essere diviso e trattato adeguatamente seguendo le apposite procedure di sterilizzazione (Vedi procedure di sterilizzazione) infine ogni strumento sterilizzato viene registrato sia sulla busta che lo contiene che negli appositi registri; inserendo data e riferimenti sul ciclo effettuato. Ogni tre mesi lo strumento trattato e ancora confezionato nell’apposito involucro perde la sterilità. Per questo vengono eseguiti dei controlli periodici atti a verificare la scadenza e la reimmesione nel processo di sterilizzazione delle confezioni non più sicure.

DSC_5551

  • PROCEDURE DI STERILIZZAZIONE

La sterilizzazione in un studio dentistico è un atto fondamentale ed è necessario che venga eseguita secondo specifici protocolli e linee guida.

Ogni strumento che si è trovato a contatto con mucose e liquidi enzimatici (saliva, sangue, pus) è a elevato rischio di contagio, proprio per evitare ciò, dopo ogni prestazione questi strumenti vengono trattati per annullare i rischi di contagio.

Anche ciò che è stato a contatto con le mucose o con gli strumenti e quello che riviene a contatto come trasmissione con questi strumenti e/o con i guanti portati dagli operatori è a forte rischio di contagio.

Facciamo un esempio: L’odontoiatra esegue una cura su un paziente, in quel momento squilla il telefono quindi l’operatore prende la cornetta e risponde (in questo caso i batteri che i guanti avevano accumulato sulla superficie vengono trasmessi alla cornetta) Per evitare questa infezione crociata, si usano delle precauzioni (nell’esempio sopra indicato, l’operatore prima di rispondere si toglie i guanti e ne rimette un paio nuovi prima di continuare il proprio lavoro sul paziente), e si previene ogni rischio disinfettando e pulendo (prima dell’entrata del nuovo paziente) ciò che si trova nell’ambulatorio (maniglie, porte, riunito, cornetta citofonica e telefonica, sgabello, ecc. ) inoltre si aspirano, si lavano, si disinfettanoi pavimenti e tutte le superfici dell’ambulatorio.

 

 

L’ufficio dello studio

L’ufficio dello studio accoglie il Paziente nel percorso di informazione e confronto che prelude ad ogni cammino terapeutico. Nello sudio ha sede inoltre l’attività amministrativa che va dal controllo qualità all’organizzazione dello studio, dall’emanazione ordini di servizio all’approviggionamento materiali e ai rapporti con i laboratori.

DSC_5538