Prima visita dentistica del bambino

I genitori sono i primi responsabili della salute dei bimbi, quindi è bene che sappiano cosa fare. Anche perché se i bimbi pagano con “dolore” e “perdita funzionale ed estetica”, i genitori pagano come “perdita economica”. Non lasciamo che un bene “gratuito” come sono i denti sani vengano rovinati da errate pratiche igieniche ed alimentari.

Importantissimo è evitare che altri denti si carino, quindi:
1) Insegnare a pulire i denti al bimbo.
2) tassativamente vietate le tisane zuccherate e con limone es. Milupa (ammesse solo le tisane fatte con la bustina per infusione, senza zucchero e limone)
3) evitare ciuccio con il miele o affini
4) somministrare il fluoro (soprattutto in questi casi di forte cariorecettività)

 

bamabini-dentisti

 

La prima visita dal dentista deve essere fatta intorno ai quattro anni e mezzo: a questa età è infatti necessario controllare i denti decidui, verificare che l’igiene orale sia adeguata, e monitorare la crescita di tutto il complesso cranio-facciale per prevenire malocclusioni, asimmetrie o abitudini viziate.

Il ruolo della prevenzione deve essere delegato a più soggetti, primi fra tutti i pediatri di base, a cui è affidato il compito di diffondere un’adeguata educazione all’igiene orale, attraverso l’uso corretto di dentifricio e spazzolino, una sana alimentazione e controlli periodici dal dentista. Anche la popolazione adulta deve impegnarsi nella promozione di ogni pratica preventiva, per stare bene e per dare il buon esempio ai più piccoli.